DUNEDIN E SCENIC SOUTH ROUTE – 12 Febbraio

Oggi altro cambio di programma. L’originale prevedeva di andare direttamente a Te Anau, ma decidiamo di dirigerci verso Invergargill anche perché voglio passare da Slope Point che è il punto più a sud dell’isola del sud. È un promontorio che si trova a 5140 km dall’equatore e a 4803 km dal polo sud. Primo intoppo della giornata
: vorremmo andare a vedere a Dunedin la Baldwin Street che, a quanto pare, è nel Guinness dei primati per la strada più ripida al mondo con una pendenza dell’80%. Non la troviamo e ci perdiamo finendo sull’autostrada in direzione nord mentre dovremmo andare a sud. Poiché non ci sono uscite decido di fare un’inversione a U, roba da ritiro della patente a vita. Rientriamo in città per prendere la strada per Invercargill, ma la cosa è più facile a dirsi che a farsi. Dunedin è come San Francisco tutta salite e discese ripidissime con in più una pessima segnaletica. Dopo vari giri che ci riportano sempre allo stesso posto, finalmente imbrocchiamo la strada giusta, ma abbiamo perso più di un’ora e non abbiamo visto niente. Percorriamo quindi la Scenic Route South e tra le tante meraviglie paesaggistiche andiamo a vedere una cascata che si trova in mezzo a quella che sembra una foresta pluviale. Sembra di essere in Amazzonia pur essendo a pochi chilometri dal mare. Ci diriggiamo quindi verso Slope Point di cui ho detto prima. Quello che non ho ancora detto è che buona parte della Scenic Route è sterrata per cui ora della fine della giornata il nostro camper aveva all’interno le dune di sabbia. Ci siamo fatti dare dal campeggio al quale siamo giunti un aspirapolvere per riuscire a eliminare tutta la sabbia e la polvere che avevamo raccolto. Abbiamo percorso circa 300 km e siamo sfiniti.

DUNEDIN E SCENIC SOUTH ROUTE – 12 Febbraioultima modifica: 2010-02-12T09:17:14+01:00da gianclaudiodg
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento