AUCKLAND 11 Marzo

Giornata a Auckland. Prendiamo il bus n. 922 cento metri fuori dal campeggio a Hill Crest Str. che ci porterà in centro attraversando il ponte sull’Harbour. Dal ponte scattiamo le prime foto di Auckland con la foresta degli alberi delle barche. In lontananza si vede la Sky Tower simbolo di questa città.

Scendiamo in Queen Str. e ci dirigiamo subito al quartiere del porto. E’ molto animato. C’è esposta la barca Voyager con una delle 4 persone dell’equipaggio.

La Sail NZ organizza gite in barca a vela su una delle due barche costruite per l’ America’s Cup. Partono da qui, Il Viaduct Basin.  Vedere queste barche da vicino fa impressione.

Giriamo intorno al basin guardando soprattutto il notevole numero di ristoranti scic che ci sono attorno. Mentre passeggiamo ci scontriamo con un gruppo di persone che parlavano in Italiano.

Non erano mica l’equipaggio del Mascalzone Latino!!!! Sono ragazzi molto gentili e disponibili, fisicamente molto in forma (due manzi direbbero le nostre figlie). Ci facciamo un paio di foto insieme. (Molto da turista , lo so…)

Decidiamo di farci un giro gratis per la città, prendendo  il “red bus” .

Ma dopo 20 minuti di attesa, arriva un altro bus normale che ci dice “state aspettando il red bus, venite su vi porto io.

Insomma in Italia questo non sarebbe mai successo.

Passiamo davanti al grazioso Albert Park e al quartiere universitario. Notiamo la gran quantità di asiatici. Ci sono molti edifici storici in legno sia nel parco che nelle vicinanze. La parte commerciale di Auckland è molto simile alle nostre città. I negozi sono molto ben strutturati e gli edifici, quasi grattacieli, sono belle architetture. Auckland ci piace molto di più di Wellington.

Sicuramente meritavano una puntata anche Parnel e Devenport, ma il tempo non lo abbiamo e dopo aver toccato con mano ed occhi tutte le varie meraviglie della NZ, non vogliamo entrare in un museo, né in un Acquario e né in uno Zoo.

Scendiamo alla Sky City, un complesso con ristoranti, caffè, bar e un albergo. Decidiamo di andare direttamente sulla Sky Tower e pranzare nel ristorante rotante. In 40 secondi si sale a ca. 300 mt.

Il prezzo minimo richiesto per il pranzo è 30,00$NZ a testa quindi 15,00€ perché comprende la salita e la visita panoramica (che da sola costa 10€). Pranziamo con aragosta e risotto di mare buonissimo, per 70,00€, in due. La vista è stupenda, mentre gira capitiamo davanti alla regata di due barche e anche alla caduta di un tizio con il Bungee Jumping che ci sfreccia davanti.

Mentre ci avviamo verso la fermata del pullman, assistiamo a un’altra attività adrenalinica, in mezzo agli edifici due elastici con tre poltroncine dove seduti e legati e urlanti di gioia, le persone vengono lanciate in aria ad una cinquantina di metri. E poi giù e sù…..Ma siamo pazzi?

Rientriamo al campeggio dopo aver acquistato altri due pensierini per i ns. amici. Fotografiamo il negozio degli ALL BLACKS e qualche turista scalzo. Normale usanza di molti locali e forse turisti.

 

AUCKLAND 11 Marzoultima modifica: 2010-04-21T10:30:00+02:00da gianclaudiodg
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento